Indicazione sulle gare

SPOSTAMENTO GARE

La concomitanza di gare di altri campionati di serie e di categoria non costituisce motivo di rinvio. In sede di stesura dei calendari dei vari campionati sarà cura della Commissione Gare evitare, nei limiti del possibile, la concomitanza con altre partite. Si consiglia, tuttavia, di indicare orari che non si sovrappongano ad altri campionati.
La C.O.G.T. si riserva di concedere lo spostamento della gara solo in casi eccezionali di assoluta necessità e per cause di comprovata forza maggiore. Le richieste, debitamente documentate, dovranno essere inoltrate in forma scritta esclusivamente per e-mail (campionati@fipavcentrosardegna.it) alla C.O.G.T. cinque giorni prima della gara e dovranno essere corredate dell’accordo scritto della squadra avversaria, giorno e ora dell’anticipo o posticipo e dell’attestazione del versamento della tassa di € 30,00.
Si ricorda che non è sufficiente l’accordo verbale tra le società per rendere esecutivo uno spostamento.
La C.O.G.T. potrà non concedere lo spostamento ove non ravvisasse gli estremi, oppure lo ritenesse dannoso per il regolare svolgimento del campionato.

Tassativamente non saranno accettate richieste di spostamento gara nei seguenti casi:

  • richiesta per via telefonica
  • richiesta non corredata dell’accordo scritto della squadra avversaria, giorno e ora dell’anticipo o posticipo e dell’attestazione del versamento della relativa tassa
  • richieste che riguardano le ultime 2 giornate di campionato

L’autorizzazione allo spostamento della gara deve intendersi valida soltanto dopo il ricevimento di conferma per e-mail inviata dalla Commissione Provinciale Gare.
Alle società è fatto obbligo di disputare i recuperi e/o le ripetizioni della gara entro e non oltre la settimana successiva alla data fissata in calendario. Ciascun sodalizio dovrà indicare sul modulo d’iscrizione il giorno infrasettimanale (preferibilmente mercoledì o giovedì ) e l’orario (19,30 o 20,00) prescelti per i recuperi e/o le ripetizioni. In caso di omessa indicazione i recuperi e/o le ripetizioni saranno fissati d’autorità dalla C.O.G.T.

N.B. Tutti gli spostamenti richiesti prima dell’inizio del campionato non sono soggetti
al pagamento della tassa gara.

REGOLE GENERALI

I NOSTRI CAMPIONATI
  • 1′ Divisione Femminile  e Maschile
  • 2′ Divisione Femminile  e Maschile
  • Under 20 Maschile
  • Under 18 Femminile  e Maschile
  • Under 16 Femminile  e Maschile
  • Under 14 Femminile  e Maschile
  • Under 13 Femminile  e Maschile
  • Under 13  Maschile  3×3

Le società hanno l’obbligo di disputare le gare interne su un campo al coperto regolarmente omologato per l’anno sportivo 2017/2018 nell’ambito della provincia di appartenenza o, per comprovata carenza di impianti, in comuni limitrofi di altra provincia previa autorizzazione del C.T.
L’omologazione, previo versamento effettuato sul c/c n° 10232098 intestato a: Federazione Italiana Pallavolo Oristano o tramite bonifico indicando il codice IBAN IT43 M076 0117 4000 0001 0232 098 di € 52,00 dovrà essere richiesta al proprio Comitato di appartenenza.

Per i campionati che si svolgeranno in giorni infrasettimanali, le gare dovranno essere fissate tra il LUNEDÌ e VENERDÌ con orario tra le 16,30 e le 20,00.
Per i campionati che si svolgeranno la domenica o festivi, le gare dovranno essere fissate con orario tra le 09,00 e le 11,00 e tra le 15,00 e le 20,00.

La società che rinuncia ad una gara di campionato di serie subisce la perdita della gara , la penalizzazione di 3 punti in classifica e la multa di € 150,00.
La società che rinuncia ad una gara di campionati di categoria subisce la perdita della gara, la penalizzazione di 3 punti in classifica e la multa è di € 80,00.

La società che si ritira prima dell’inizio del campionato subisce la perdita della tassa d’iscrizione. La società che dopo il suddetto termine si ritira (o che rinuncia per la seconda volta ad una gara) incorrerà nelle sanzioni previste dal R.G., e nella multa di € 250,00 per i campionati di serie e di € 150,00 per i campionati di categoria.. Nella classifica finale non si terrà conto dei risultati conseguiti dal sodalizio in difetto e, lo stesso, non figurerà nella classifica finale.

L’importo dovrà essere versato mediante c/c postale o bonifico entro 15 giorni successivi alla data del provvedimento. Trascorso tale termine l’importo sarà maggiorato del 50% ed il direttore della gara immediatamente successiva non darà inizio alla gara se non sarà in possesso della prova dell’avvenuto pagamento (ricevuta c/c postale) o non riceva egli stesso quanto dovuto.

In caso di assenza o mancato arrivo dell’arbitro le gare dovranno, comunque, essere disputate e dirette dall’Arbitro Associato, oppure, da un tesserato della società ospitante. In tal caso ai sodalizi interessati verrà rimborsato a fine stagione l’importo equivalente all’indennità dovuta all’ufficiale di gara.

SEGNAPUNTI ASSOCIATO

A tale funzioni possono essere abilitati i dirigenti, gli allenatori e gli atleti tesserati per qualsiasi società che:

  • abbiano compiuto il 16° anno di età
  • abbiano superato gli appositi corsi di abilitazione predisposti dal C.T.
  • siano regolarmente tesserati alla Fipav per la stagione sportiva 2017/2018

Il Segnapunti Associato deve essere in buona salute con assenza di patologie che ne sconsiglino lo stress derivante dalla funzione.
Possono essere abilitati alla funzione di Segnapunti Associato i portatori di handicap fisici.

I tesserati abilitati alle funzioni di Segnapunti Associato potranno svolgere le loro funzioni fino al compimento del 65° anno di età.
Per le gare interne le società ospitanti dovranno, perciò, disporre di almeno due Segnapunti Associato che incaricheranno di volta di volta per la compilazione del referto. L’arbitro verificherà il tesseramento tramite il controllo del cartellino. In caso di assenza, la società incorrerà in una multa pari al contributo gara versato.
I sodalizi che non dovessero disporre di tal figura, sono obbligati a comunicare al C.T. il nominativo e/o nominativi delle persone da avviare al relativo corso di formazione.

IL CORSO PER SEGNAPUNTI ASSOCIATO È GRATUITO

PARTECIPAZIONE AI DIVERSI CAMPIONATI

Un giocatore che ha preso parte ad un campionato di serie superiore non può giocare in uno di serie inferiore nella stessa stagione sportiva.
Tale limitazione non è prevista per:

  • gli atleti nati negli anni 1998 e successivi per le società di serie B1, B2, C, D, 1^, 2^, 3^ divisione che possono essere utilizzati in un campionato di serie superiore fino al raggiungimento di 15 presenze e contemporaneamente disputare gare di un campionato di serie inferiore (dopo la 16^ presenza nel campionato superiore, non potranno più partecipare a gare della serie inferiore) ovviamente per la stessa società.
  • le atlete nate negli anni 1999 e successivi per le società di serie A2, B1, B2, C, D, 1^, 2^, 3^ Div. che possono essere utilizzate in un campionato di serie superiore fino al raggiungimento di 15 presenze e contemporaneamente disputare gare di un campionato di serie inferiore (dopo la 16^ presenza nel campionato superiore, non potranno più partecipare a gare della serie inferiore) ovviamente per la stessa società.

La norma si applica soltanto su due campionati (di serie) per atleta.
Le presenze nei campionati superiori possono essere anche non consecutive e anche se l’atleta debutta nella stagione in una gara del campionato di serie superiore.

TESSERAMENTI

Gli atleti elencati nei suddetti moduli restano vincolati per tale squadra per tutta la durata della fase provinciale. Gli elenchi non possono subire variazioni, anche in caso di ritiro di una delle squadre, ad eccezione dell’inserimento di atleti di primo tesseramento e/o trasferiti da altra società.

Da questa stagione sportiva il secondo libero nei campionati di serie C, D, 1^, 2^, 3^ Div. (maschili e femminili), è previsto senza alcun limite di età.
Pertanto ogni squadra potrà iscrivere a referto:

  • Max 12 atleti/e senza alcun Libero
  • Max 11 atelti/e + un Libero
  • Max 11 atelti/e + due Libero

Dal 1° luglio al 18 gennaio (entro ore 12.00), per i campionati di serie C e D e dal 1° luglio al 30 marzo (entro ore 12.00) per i campionati di 1^-2^-3^ Div. e campionati di categoria*
è ammesso anche il secondo trasferimento solo per atleti/e mai scesi in campo (previo parere vincolante del Comitato Regionale o Territoriale).
*Per i campionati di categoria il secondo trasferimento è ammesso anche per atleti scesi in campo (massimo una gara) previo parere vincolante del Presidente del Comitato Territoriale.
Il secondo trasferimento si effettua con nulla osta o prestito di un atleta che nella stagione 2017/2018 sia stato tesserato con nulla osta o con modulo di primo tesseramento.

Esclusivamente per gli atleti delle categorie giovanili nati negli anni 1999-2000-2001-2002-2003-2004-2005 e per le atlete nate negli anni 2000-2001-2002-2003-2004-2005 è ammesso il prestito per un solo campionato.
Il prestito per un campionato prevede che l’atleta deve:
giocare con l’associato di prestito un solo campionato di categoria e disputare con l’associato di appartenenza ALTRI campionati di categoria diversi da quello di prestito e/o un campionato di serie;
giocare con l’associato di prestito un solo campionato di serie A, B, C, D o Territoriale e con la propria società i campionati di categoria.

Il prestito è ammesso solo tra società della stessa regione e con il limite di n. 3 atleti ricevuti in prestito per un determinato campionato. Esclusivamente per i campionati di categoria maschili tale limite diventa di n. 4 atleti.